Il 12 e il 13 agosto torna Segreti & Sapori, la kermesse che dal 2011 anima il centro storico di Pulsano. Gli artisti della Hermes Academy sono stati tra i protagonisti di tutte le edizioni. Per il quinto anno consecutivo la Pro Loco di Pulsano ha fortemente voluto la presenza dell’associazione presieduta dall’attore e poeta tarantino Luigi Pignatelli, che ha accolto l’invito e ha coinvolto in questa nuova avventura gli attivisti di Arcigay, di cui la Hermes Academy Onlus è cellula operativa su tutto il territorio provinciale da due anni e mezzo.

L’Associazione Culturale Hermes Academy Onlus – Arcigay Taranto intende portare nella cittadina ionica la campagna di sensibilizzazione verso giovani e meno giovani alla prevenzione a malattie sessualmente trasmissibili e la campagna di informazione e sensibilizzazione a fenomeni di omo-bi-transfobia, xenofobia, violenza di genere e cyber bullismo, oltre ad informare sulla programmazione legata al Salento Pride, previsto a Gallipoli il prossimo 21 agosto.

Nelle vie di Pulsano coinvolte dalla manifestazione, come quarantaquattresima tappa de “Il Villaggio delle Differenze”, gli artisti dell’Hermes Academy e gli attivisti di Arcigay allestiranno un banchetto con materiale informativo, distribuiranno gratuitamente preservativi, opuscoli, gadget ed offriranno, lungo le vie del centro storico, piccole improvvisazioni legate alla cultura delle differenze: una nuova opportunità di confronto e crescita, condividendo le diversità di cui ciascuno di noi è portatore sano; una nuova importante occasione per informare la cittadinanza in merito ai percorsi di educazione all’affettività promossi dalla Onlus nelle scuole dell’intera provincia da diversi anni. Inoltre, durante l’arco dell’intera serata, verranno scattate alcune foto e realizzate delle interviste legate al Puglia Pride dello scorso 2 luglio e al Salento Pride del prossimo 21 agosto: “Cosa rappresenta per te il Pride? Di che cosa sei orgoglios*?”

theatre-430552_1280Alle ore 22.00, in Via Umberto I, la Hermes Academy Onlus ed Arcigay Taranto, per il ciclo “Il profumo di un libro”, organizzano la presentazione del romanzo autobiografico “Tutte le volte che è nata mia figlia” (Artebaria Edizioni), in cui Simona Cipollaro racconta la storia di sua figlia Silvia, 8 anni trascorsi tra la consueta quotidianità di tutte le bambine, la scuola, gli amici, il pianoforte, i giochi, gli svaghi e le lunghe, infinite permanenza in ospedale, che si ripetono con una certa frequenza. Silvia è affetta da una rara patologia, atresia delle vie biliari: al momento della nascita il fegato non si è congiunto agli organi interni. Ciò la ha portata a subire, all’età di 8 mesi, un trapianto di fegato. Nel tempo si sono verificate una serie di complicazioni che la portano a ricoveri urgenti e che le renderebbero necessario un secondo trapianto. Alcuni bambini nascono per insegnare e sono gli ignari predestinati venuti alla luce, per dare a tutti coloro che ruotano intorno a loro, pillole di saggezza e di riflessione. Silvia, anche lei senza averlo scelto autonomamente, è una di questi bambini e sin dalla nascita ha prodotto con le sue sofferenze, l’invasività delle sue cure e la forza per superare queste stesse, è stata un esempio meraviglioso di attaccamento alla vita e alla importanza di questo dono misterioso del quale siamo depositari a tempo determinato. Per far questo Silvia ha scelto per venire al mondo un contenitore molto forte e solido e, l’utero di Simona, sua madre, lo era certamente. Silvia con la madre Simona e il papà Stefano sono i protagonisti di questa storia, delicatissima, dolorosissima ma bellissima, seppure nella nudità delle sue emozioni terribilmente reali.

Dialoga con l’autrice nativa di Grottaglie (TA) l’attore e poeta Luigi Pignatelli, a cui è affidata anche la lettura drammatizzata delle pagine più significative. Interviene la psicologa Lavinia Foschi.

Seguirà la performance “Terra Ma(d)re”, scritta ed interpretata da Florenza Mongelli e Luigi Pignatelli, che racconta e celebra Gaia (la Madre Terra), l’oro azzurro (il mare e l’acqua, inteso come bene comune), le mille contraddizioni della Città dei Due Mari e della sua provincia, i suoi tramonti e la sua capacità di accogliere e coltivare la cultura delle differenze, grazie ai migranti e a tutte le minoranze.

Arcigay Taranto propone, per l’80° appuntamento del ciclo “Cosa c’è di Diverso”, il test “Quanto sai dell’amore, del sesso e del rispetto?”, a cura di Desirèe Mele, adattamento del tradizionale Gioco della Campana. Uomini e donne di ogni età, per avanzare nelle caselle, devono rispondere a domande riguardanti il mondo LGBTQI, l’omo-bi-transfobia, il mondo femminile e maschile sessuale e psicologico; chi arriva alla fine vince uno dei gadget messi in palio da Arcigay Taranto.

In chiusura, l’attore e poeta Luigi Pignatelli proporrà la lettura drammatizzata di favole per grandi e piccini ispirate alla cultura delle differenze. Previsti intermezzi musicali a cura del violinista Federico Marzo, allievo dell’Istituto di Alta Formazione Musicale Giovanni Paisiello di Taranto.

Per ulteriori dettagli, contattare il +39 388 874 6670 o al +39 342 095 7579.